REINVENTARSI

Versione solo audio su Spotify



Servono parole giuste. Parole oneste che restituiscano valore.

Pensavo che dietro a REINVENTARSI ad esempio, c’è spesso l’idea di un piano A fallito.

Archivio quel che ho fatto finora per cercare fortuna altrove o per sbarcare il lunario.

La verità è che non si inventa nulla da zero. Le esperienze precedenti, di lavoro e di vita, si traducono in competenze.

Un termine, quest’ultimo, che rimette al centro quello che una persona sa fare, indipendentemente da come lo ha imparato. L’importante è come riesce a portare a termine una attività attingendo al suo patrimonio di conoscenze, di esperienze. Senza tralasciare la capacità di miscelarle a dovere.

Vi è mai capitato di analizzare come avete risolto un problema? Come avete gestito un progetto? Il saper fare delle vostre mani?

Sono dati di fatto che sottovalutiamo perché parte della nostra quotidianità. In realtà sono punti di forza difficilmente replicabili.


A me capita spesso di ammettere che le mie doti organizzative sono state seminate quando, giovanissima, mi sono ritrovata a fare il lavoro di cameriera nei weekend.

La ricerca continua di contenuti “belli” nasce dalla quantità di cose di cui mi sono nutrita in tanti anni di militanza nel mondo dell'associazionismo culturale.

Il teatro mi ha portata anche a salire su un palco per poi imparare a togliere le maschere nella vita e a comprendere che se c’è onestà non esiste mediocrità.

Un mix prezioso di esperienze che mi permette oggi di attingere da un calderone enorme per raccontare al meglio le storie degli altri.


Quindi care donne, ma soprattutto care mamme che spesso vi ritrovate a rimescolare le carte per conciliare lavoro e famiglia, il vostro non è un piano B!

E’ un’idea d’impresa che diventa progetto. E’ una startup, spesso innovativa.

Non minimizzatela e imparate a raccontarvi per renderle onore.

Quel che interessa alle persone è il vostro saper fare, saper risolvere, saper credere in qualcosa.

Non vedono l’ora di fidarsi di voi.
Ma prima dovete fidarvi voi della vostra piccola grande intuizione.