FAQ

Riporto in breve le risposte alle domande ricorrenti perché penso siano dei punti di partenza importanti per chi deve comprendere meglio quali sono i servizi che un professionista può metterti a disposizione. Il pacchetto chiavi in mano è solo una delle opzioni. Se la tua attività è nuova o piccola, puoi anche decidere un percorso a tappe e personalizzato. 

L’importante è non posticipare. Se sei qui, è arrivata l’ora di cominciare!

Perché è importante raccontarsi on line?

■ le modalità d’acquisto sono notevolmente cambiate. Le inserzioni impersonali sulle riviste hanno lasciato il posto alle campagne sui social network. Luoghi nei quali le persone si intrattattengono o si informano, e dove per attirare l’attenzione di qualcuno sul tuo prodotto o servizio lo devi appassionare. Come? emozione, ritmo e storie. 

■ anche on line le persone acquistano da altre persone. Se ti racconti puoi dare loro la possibilità di conoscerti, di seguirti, di fidarsi e di comperare di conseguenza il tuo prodotto/servizio.

■ il tuo progetto, per quanto originale, è simile a tanti altri. La differenza la fai tu nel dare vita e quel prodotto o servizio, nel raccontare da dove è nato, nel mischiarlo alle passioni che condividi con chi ti segue. Vogliamo far conoscere alla tuo pubblico cosa ti rende unico?

Premessa a parte, è sottointeso che è importante raccontarsi on line ma anche continuare a farlo off line. La comunicazione raggiunge gli obiettivi quando la strategia integra più canali, in base alle specificità del prodotto/servizio.

Raccontarsi significa condividere tutto?

No, raccontarsi significa scegliere l'angolo informativo al quale dare spazio. Tenendo come principio base l’onestà e usando gli strumenti dello storytelling. Vanno analizzati i bisogni dei tuoi potenziali clienti per poi definire cosa condividere con loro, cosa può essere loro utile. Nessuno ha la necessità di sapere tutto, ma vuole trovare velocemente l’informazione rilevante per il suo bisogno.

Perché serve una strategia per comunicare sui social?

Il web ha creato un nuovo tipo di consumatore, sveglio, attivo, recettivo e con una proposta ampia e diversificata di fronte a sé costantemente. Se sui social la maggior parte delle persone va per informarsi o per conversare, allora la pubblicità classica avrà solo un effetto negativo e invasivo. Perché gli distoglierà dal loro obiettivo principale. Per questo l’attenzione si è spostata ora alla produzione di contenuti e di qualità, gli unici in grado di instaurare un dialogo con le persone che intercetti sul web.

Comunicazione e marketing: trova le differenze

Possiamo pensare al marketing come alle strategie di vendita e alla comunicazione come al racconto del progetto/prodotto/servizio.

Il primo infatti è l’insieme di tutte le attività che servono per vendere un prodotto/servizio.  La comunicazione invece, riguarda invece le tattiche per fare storytelling intorno a quel qualcosa che ho creato. 

Nei fatti però, prima di fatturare, bisogna comunicare bene. Ma anche prima di comunicare per vendere, bisogna comunicare bene. Un lavoro di squadra che mette in gioco diversi ambiti del fare impresa, che devono lavorare in parallelo e coordinati.

Qualche termine utile

Social Media Strategist
si occupa dei social network andando a scegliere i canali adatti, identificando target e obiettivi, analizza il mercato e i competitor e ne deriva una strategia.

Social Media Manager
si occupa specificatamente dei contenuti sui social network. Li crea, li pubblica ma definisce anche il tone of voice, programma il piano editoriale, modera i commenti, sceglie i formati.

Social Media Marketer
progetta strategie di social adv, crea, lancia e modera campagne pubblicitarie per trasformare gli obiettivi in risultati concreti.

Content Creator
è la persona che trasforma le idee e i concetti in contenuti fruibili per il web. Si occupa in primis della stesura testi per post e blog ma in realtà, va a curare tutte le tipologie di contenuto e le allinea con il progetto comunicativo del brand.

Digital Strategist
si occupa principalmente di definire la corretta strategia digital relativa a particolari progetti o clienti. Ma non esclusivamente riferimento al mondo online ma anche a quello offline. E' in possesso di competenze trasversali che gli consentono di poter utilizzare più approcci per raggiungere un particolare obiettivo.

 

 

 

Non vedo l’ora di conoscere il tuo progetto e i tuoi obiettivi per costruirci intorno una bellissima storia da raccontare al meglio sui social network.